C’è da fare…

Buongiorno a tutti,
i parrucchieri hanno ancora tante cose da fare.
Abbiamo iniziato facendo una battaglia per la “poltrona in affitto” e molto si è mosso in tutta Italia, ma abbiamo ancora tanto, tanto da lavorare. Torniamo al problema del lavoro nero. Ora vorremmo ottenere un Numero Verde a cui tutti possano anonimamente rivolgersi per segnalare chi lavora nelle case.
Vi sembra una buona idea? Vi va di attivarvi?
Datemi un Vostro feedback…

banner_web_blog_denuncia3

Categorie: Iniziative

29 commenti su “C’è da fare…”

  1. Massimiliano
    aprile 24, 2014 a 12:30 pm #

    Sono molto d accordo quest’ultima iniziativa a penso che sia una delle cose molto molto importanti, in quanto si potrebbe anche discutere sul fatto che le tasse siano più o meno alte, ma vanno pagate almeno in parte, il fatto che alcune persone non ne paghino proprio nulla non è giusto perché usufruiscono cmq come tutti noi dei servizi sociali publici come ospedali forze dell ordine ecc ecc… e questo non’è giusto!!! Ancora tante Grazie Signora Maria noi siamo al suo fianco!

  2. Donatella
    aprile 24, 2014 a 12:31 pm #

    Idea fantastica,quello che ci frena e doverci esporre,ma in modo anonimo sarebbe perfetto..grande idea!

  3. mara
    aprile 24, 2014 a 1:04 pm #

    SUBITISSIMO SIGNORA,PRONTISSIMA A DENUNCIARE IL LAVORO NERO!

  4. Gianni
    aprile 24, 2014 a 2:34 pm #

    Speriamo che venga istituito al più pesto

  5. Fabio Conti
    aprile 24, 2014 a 3:24 pm #

    Buongiorno Sig.ra Maria,è un’ottima idea!la condivido pienamente!Mi sento pronto e attivo,a qualsiasi sua iniziativa. Fabio Conti

  6. gianni
    aprile 24, 2014 a 3:58 pm #

    L’Unione fa la forza, io ci sono, ed invito alcuni colleghi che ormai sono comprensibilmente sfiduciati a crederci e mi rivolgo sopratutto ad i più giovani che ancora ne hanno da combattere….. Grazie per tutto ciò che fa per la nostra categoria….

  7. Marianna
    aprile 24, 2014 a 6:41 pm #

    ASSOLUTAMENTE CONDIVIDO CHE È UN’OTTIMA IDEA. IL LAVORATORE ONESTO VA TUTELATO!!!!!!

  8. Assumta
    aprile 24, 2014 a 7:41 pm #

    Lo spero proprio, non se ne può più di questa gente che fa pagare a noi la loro parte di tasse.!!

  9. stefano
    aprile 24, 2014 a 8:18 pm #

    Ci vorrebbe signora….sarebbe un grande passo in avanti.finalmente si fara’ qualcosa di importante contro chi veramente nn paga le tasse, e ci fanno passare a noi per dei delinquenti…

  10. luca
    aprile 24, 2014 a 8:54 pm #

    assolutamente favorevole,è sicuramente un modo molto semplice per comunicare nominativi di chi lavora in casa oppure a domicilio.
    in altri canali ( comuni, associazioni, finanza) ci sono delle barriere per chi denuncia e non portano a niente di concreto . Queste persone che lavorano in nero continuano tranquillamente a fare quello che vogliono.

  11. Lara e Valentina
    aprile 25, 2014 a 8:09 am #

    Questa idea ci piace tantissimo!!!

  12. aprile 25, 2014 a 3:59 pm #

    Io sono d’accordo, tante sono le persone che per non pagare tasse chiudono l’attività e continuano a lavorare in nero e NON E’ GIUSTO!
    Per cui io sono dell’idea che vanno denunciati!

  13. Fabrizio e Sonia
    aprile 25, 2014 a 6:27 pm #

    Non possiamo che essere d’accordo con lei!!! Riteniamo che questo e’uno dei problemi più importanti da affrontare!!!Altro che parrucchieri cinesi ed indiani questo e’una concorrenza sleale che sta prendendo piede a dismisura!

  14. francesca
    aprile 26, 2014 a 8:44 am #

    buongiorno è un’ ottima idea visto che fino ad oggi anche se si denunciava non interveniva nessuno buonagiornata

  15. Denise
    aprile 26, 2014 a 9:42 am #

    E’ un’ottima idea cosi almeno con l’anonimato avremo piu’ coraggio

  16. Alessandro Santi
    aprile 26, 2014 a 11:37 am #

    Ottima idea!!!! Uniamoci tutti per pubblicizzare questa campagna!!!

  17. Mimmo Greco
    aprile 28, 2014 a 4:23 pm #

    Bisogna avere il supporto delle autorità preposte altrimenti rimarrà il solito fumo negli occhi , se ne parla da una vita ma non si è mai mosso nulla. Iniziamo allora, ed il numero verde mi sembra un ottimo inizio proprio perché c è l anonimato , la nostra non é omertà ma paura di ritorsioni visto che nessuno ha mai supportato le nostre iniziative , neanche le associazioni di categorie che per quanto abbiano potuto promettere sotto tanti punti di vista alla fine si sono rivelate come sono, interessa solo la tessera di iscrizione. Purtroppo siamo soli. A NOME DI TUTTE LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AIUTATECI STIAMO MORENDO. Noi nel nostro piccolo abbiamo fatto tutto ora l ultimo passo da fare è chiudere

  18. Paolo Pierri
    aprile 28, 2014 a 5:51 pm #

    È’ un’ottima idea noi siamo pronti a denunciare il lavoro nero.
    Noi siamo con Lei e GRAZIE per tutto quello che fa per noi.

  19. francesca cestaro
    aprile 28, 2014 a 6:32 pm #

    Pronta !! È ora di fare qualcosa di serio perché i parrucchieri che si arricchiscono non siamo di certo noi che lavoriamo onestamente !!! Noi paghiamo le tasse anche per gli abusivi !!!

  20. ste
    aprile 28, 2014 a 8:09 pm #

    Attiviamoci! Non solo per le abusive dilettanti, sopratutto per abusivi che cedono attività a costi proibitivi, per continuare a svolgere il lavoro a domicilio…quindi mi chiedo:se il negozio traboccava di presenze ,e la voglia di lavorare anke a raggiungimento della pensione diventa incontrollabile, perché non hanno continuato a gestire l’attività? Penso che molti colleghi siano in questa situazione, non dobbiamo farci spaventare

  21. aprile 28, 2014 a 8:30 pm #

    Ottima soluzione ,aspetto il numero

  22. Emanuela
    aprile 29, 2014 a 10:39 am #

    BUONGIORNO! Trovo che sia un ottima idea…. Attiviamoci pure….grazie sempre x le sue iniziative .Buon lavoro a tutti!!

  23. Siliberto Rosa
    aprile 29, 2014 a 3:08 pm #

    ottima idea….. mi chiedo ci ascolteranno??????????????

  24. maggio 7, 2014 a 11:02 am #

    sono d’accordo, ottima iniziativa….auspico che venga presa in considerazione al più presto….ormai l’immobilismo di chi è preposto a contrastare il lavoro nero ci sta facendo fare la fine della candela ……conosco persone che hanno chiuso l’attività per non pagare tasse e continuano a lavorare in nero….in giro è una giungla e non mi sembra giusto per chi come noi ONESTI LAVORATORI ha il coraggio di alzare la saracinesca e mettersi ancora in gioco.
    PROCEDIAMO siamo al suo fianco.
    Silvia

  25. paoletti maria
    maggio 20, 2014 a 10:37 am #

    assolutamente d’accordo e pronta a qualsiasi cosa pur di sconfiggere il lavoro al nero

  26. Alessandro
    maggio 24, 2014 a 8:33 am #

    Ci vuole un bel po’ di coerenza!!!!!!!!!
    Molti parrucchieri hanno iniziato la loro carriera facendo tagli e acconciature casa per casa, e adesso vogliono denunciare……e poi vogliamo parlare delle mancate ricevute in alcuni saloni?…. Ma per piacere, come diceva qualcuno chi non ha peccato scagli la prima pietra

  27. Ornella Angiari
    giugno 7, 2014 a 8:32 pm #

    Buonasera , direi che è un ‘ ottima idea
    Cordialmente Ornella

    Inviato da iPhone

    >

  28. Ivan
    giugno 21, 2014 a 8:09 am #

    Finalmente…

  29. settembre 9, 2014 a 5:31 pm #

    Iniziativa splendida, utile e necessaria.
    Speriamo solo che chi risponde all’altro capo del numero verde abbia gli strumenti per poter intervenire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: