Le Vostre Voci…

Ho letto attentamente tutti i vostri commenti. Ognuno assolutamente interessante. Credo però che la cosa più interessante sia che finalmente siamo in molti a parlare dei problemi di questo settore.
C’è chi dice che si può fare di più,
chi dice che si devono fare cose diverse,
chi dice che sono arrivata tardi,
chi dice che è stato già fatto tutto ciò di cui parlo,
chi dice che ha denunciato e non ha ottenuto niente,
chi dice che i collaboratori vengono sfruttati,
chi dice che il lavoro nero non esiste,
chi dice che il lavoro nero esiste…
Il vero successo di questo blog è poter ascoltare le Vostre Voci poter analizzare i vostri commenti, continuando a lavorarci. Questo non è il mio lavoro. E’ il lavoro di organi ufficiali, che hanno fatto già tanto e che devono continuare a fare. Io posso e voglio essere la “spinta” costante per continuare a fare bene.Desidero smuovere questo settore, finchè le Vostre Voci ne diventeranno UNA, FORTE E CHIARA, che arrivi agli organi ufficiali.

img_blog_cavalli

Tag:, , , ,

Categorie: Iniziative

30 commenti su “Le Vostre Voci…”

  1. roberto. Brignoli li
    ottobre 11, 2013 a 11:36 am #

    _Anche se lo avrà già sentito migliia di volte …..SIAMO TUTTI CON LEI!!!!!!!!

  2. assunta
    ottobre 11, 2013 a 11:56 am #

    I problemi sono tanti in questo momento…soprattutto coma arrivare a fine mese con tutto quello che ci levano!!!!

    • Fabrizio e Sonia
      ottobre 12, 2013 a 8:18 pm #

      Speriamo col suo aiuto di essere sempre più UNITI!!!! E’questo che manca un po’ a tutti i settori in Italia…ma siamo sempre fiduciosi avanti così!!!!!!!

  3. Cinzia Valeri
    ottobre 11, 2013 a 12:09 pm #

    Ho gia lasciato un commento ma seguo con molta attenzione questo blog nel mio comune ed altri comuni vicini abbiamo denunciato con l’aiuto di un associazione ,non abbiamo ricevuto un ottimo risultato anzi io in particolare ho ricevuto controlli dalla Finanza ogni tre mesi e lo lavorano ancora indisturbatamente ! Ma vado avanti!!!

  4. Michela
    ottobre 11, 2013 a 1:00 pm #

    Il lavoro nero esiste eccome, ci danneggia noi è i nostri collaboratori, rubano il nostro futuro, quello dei nostri ragazzi e danneggiano il nostro lavoro, la nostra professionalità , perché la “cliente ” , dal momento che “paga” , pensa che siamo tutti uguali!!!!!

  5. ottobre 11, 2013 a 2:23 pm #

    io consiglierei le stelle come gli alberghi !!! cosi vediamo se le persone che fanno prestiti con le finanziarie per acquistare louis Vuitton come fanno ad uscire dal negozio di 5 € senza farsi vedere.!!!!!!!!!!!!!!!1 peppe

  6. Giampiero
    ottobre 11, 2013 a 7:17 pm #

    Sono anzi spero che tutti insieme c’è la possiamo fare

  7. Cristina felet
    ottobre 11, 2013 a 10:03 pm #

    Poco dopo che è’ stato presentato il blog, ho iniziato a spargere la voce tra i miei colleghi della zona invitandoli a visitarlo e a dire cosa pensassero. Mi sono scontrata con dei BIIIIIPPPP( lo metto perché altrimenti sarei TROPPO OFFENSIVA E POCO ELEGANTE!!!) di colleghi che mi sono VERGOGNATA di far parte della categoria ACCONCIATORI!!!! Discorsi assurdi, del tipo: ma chi di crede questa( riferendosi a Lei Sig.ra Parnazzini) , lo sta facendo solo per aumentare la sua visibilità, oppure : dovevamo muovervi prima, ora e’ troppo tardi… Quslcun’altro si è’ inventato che prima di passare in azione dovremmo trovarci tra colleghi del comune e cercare di capire le esigenze di tutti!!!!
    SONO SENZA PAROLE!!!! Un’ipocrisia pazzesca, soprattutto perché poi queste persone le ritrovo al bar a lamentarsi!!! Ma cosa serve lamentarsi se non fai nulla per cambiare la situazione!!
    Grrrrrrrrrrrrrr!

  8. ottobre 12, 2013 a 7:19 pm #

    ..ma i fatti? Quali sono? Le parole ormai non servono più a nessuno.

  9. nene
    ottobre 13, 2013 a 1:38 am #

    Troppe tasse!!!! Lavoriamo per mantenere loro….. siamo stanchi…. abbiamo pure un’altro punto nero…. noi siamo categoria autonoma e questo sta a dire che siamo considerati categoria a rischio e quindi le banche non effettuano mutui o prestiti…. ma come si può andare Avati? Abbiamo le porte chiuse da tutti e nessuno ci aiuta! Ma io personalmente lotterò sarò al suo fianco…. notte e a presto!

  10. Ilaria
    ottobre 13, 2013 a 8:38 am #

    Se siamo uniti abbiamo più forza!!!

  11. ottobre 14, 2013 a 9:22 am #

    ‘altri settori artigianali tipo carrozzerie meccanici ecc. ecc.. lavorano con un listino prezzi di circa 42euro l’ora +iva.quanti di noi hanno un listino simile?sicuramente pochissimi,crisi,posizione geografica,mercato ecc.ecc. non lo permettono.e il gatto che si morde la coda.

  12. mara
    ottobre 14, 2013 a 1:05 pm #

    Buongiorno, speriamo veramente che gli organi di polizia,guardia di finanza intervengano sull lavoro nero , sull abusivismo…,io credo che ce la faremo sono fiduciosa!.

  13. paolo pierri
    ottobre 14, 2013 a 5:52 pm #

    L’unione è importante e come dice la signora AnnaMaria Parnazini condividere questo blog afinché anche altri colleghi possano unirsi a noi.

  14. paolagio.d@alice.it
    ottobre 15, 2013 a 9:22 am #

    Carissima signora Parnazzini, noi crediamo che sarebbe molto piu’ semplice far capire alle persone che e’ la cliente che deve rifiutare il lavoro nero a domicilio, e se avessimo un governo piu’ responsabile, si potrebbe mandare un messaggio televisivo nazionale chiedendo alle nostre consumatrici essere piu’ oneste nei riguardi di chi paga ancora iva tasse e contributi per mantenere il popolo.

  15. Denise
    ottobre 15, 2013 a 1:27 pm #

    Credo che ognuno di noi viva realtà differenti nei propri saloni e che abbia esigenze diverse ma la cosa che ci accomuna è la PASSIONE x questo lavoro e la voglia di non mollare nonostante tante difficoltà, ed è grazie a lei che possiamo smuovere le cose, perchè ci ascolta e sta cercando il più possibile di renderci uniti per ottenere risultati. l’ unione fa la forza!!

  16. mimmo
    ottobre 16, 2013 a 5:10 pm #

    Groupon: 9 pieghe ,3 tagli = 39 €………………a Roma!!!!!!!!!!!!! che tristezza ,dobbiamo combattere anche loro che prendono meno di chi lavora da ABUSIVO!!!!

  17. rosalba
    ottobre 21, 2013 a 10:37 am #

    cara signora Parnazzini ,
    la stimo molto per quello che fa per la nostra categoria spero che il messaggio arrivi a tutti i colleghi per poter combattere insieme questi enormi problemi di abusivismo e di saloni discount e tanti altri ancora…un problema enorme che abbiamo riguarda anche la formazione !!!!le scuole di parrucchiere (oltretutto a pagamento)sfornano migliaia di ragazzi con il diploma che però quando vengono nei nostri saloni per lavorare non sanno neanche lavare i capelli e noi dobbiamo iniziare loro ha imparare il mestiere!!!però contribuendoli e mettendoli in regola perchè da noi non esiste un sistema di tirocinio e apprendistato !!!Che l italia prendesse spunti dall europa(in germania esiste un sistema di formazione che da la possibilita a tutti i giovani che vogliono imparare un mestiere, DEGNO per entrare nel mondo del lavoro,!!!!)Un paese civile deve garantire a tutti la professione in ogni settore.

  18. Marinella
    ottobre 21, 2013 a 6:53 pm #

    Buonasera signora Parnazzini,nellamia città abbiamo consegnato all’associazione di categoria e al comune, i cognomi di persone che lavorano in casa,attrezzate come se avessero un negozio. L’unica cosa che gli organi competenti hanno potuto fare (così ci hanno detto) è stato una comunicazione sul giornale locale,che gli organi competenti erano a conoscenza della situazione avrebbero fatto controlli.Tutto ciò ,così hanno spiegato a noi ,sarebbe servito a fare terrorismo psicologico,nella speranza che gli abusivi si spaventassero; perchè in realtà nessuna autorità (finanza,asl,ecc) può andare in casa di queste persone ad effettuare controlli come quelli che invece vengono fatti all’interno dei saloni che lavorano in regola!!!quindi che altro possiamo fare??? grazie Marinella !!

  19. Valerio Mazza
    ottobre 22, 2013 a 10:39 am #

    Il problema siamo noi BISOGNA CAMBIARE CAMBIAREEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!

  20. marco
    ottobre 24, 2013 a 12:45 pm #

    BUONASERA mi chiamo Marco trovo molto interessante il suo bloog.. per me è la prima volta che ci entro…cosi per caso ….ho letto i commenti dei miei colleghi e credo che tutte queste problematiche ci accomunino piu’ o meno tutti allo stesso modo….e credo vero quello che dice che l’unico modo per uscirne sia quello di rimanere uniti… perche’ credo che cio’ che uccida di piu’ e’ l’isolamento e la passiva rassegnazione…spero di trovare altri spunti in futuro per contribuire anch’io a questa fase cosi delicata che il nostro settore attraversa… cordiali saluti …..

  21. Aurelia
    ottobre 24, 2013 a 5:18 pm #

    il problema più grande è che al momento tutti sono strozzati e soffocati da un sistema fiscale iniquo ingiusto e vessatorio, per cui agli occhi di buona parte della gente chi riesce ad evadere è visto quasi come un eroe.
    L’altro problema è che gli organi investigativi a malapena riescono a controllare ciò che sta alla luce, e di fatto per comodità scelgono il lavoro più facile, preferiscono “sparare sulla croce rossa”. Nessuno è perfetto e nella quotidianità ad ognuno capita di sbagliare magari l’importo di una ricevuta o la sua descrizione: questo è sufficiente per multare e fare cassa.
    LE ISTITUZIONI E GLI ORGANI DI CONTROLLO HANNO ORDINI DI SERVIZIO PERENTORI: FARE CASSA, MULTARE.
    AVETE MAI VISTO LA STRADALE FARE UNA MULTA AD UN’AUTO CHE STA IN GARAGE PERCHE’ MAGARI HA LE LUCI CHE NON FUNZIONANO?

  22. ottobre 27, 2013 a 8:59 am #

    …caro amico che leggi la soluzione migliore è la Conoscenza. Studia ed istruisci la tua mente.Io lo faccio e continuerò sempre (sono attualmente iscritta alla Facoltà di Scienze della Comunicazione).Dai alla tua mente la capacità di scegliere, di rinunciare, di cambiare, di valutare.Ma soprattutto di Crescere.E di capire che il nostro mondo e’ una giungla. Piena di insidie. Di trappole ben mimetizzate.Dai alla tua mente l’unica arma di difesa .La Conoscenza. La Curiosità del Sapere.Questo farà di te un Professionista Serio e Responsabile. Da ciò attingerai la tua Forza. Buona Vita amico mio.

  23. Daniotti Denis
    novembre 1, 2013 a 2:07 pm #

    Buongiorno mi chiamo Denis Daniotti. Credo che di questi tempi tanti di noi, imprenditori ma non solo, si sentano spesso SOLI per non dire RIFIUTATI. Abbandonati dal loro Paese, dallo Stato che i nostri nonni in passato per amor di Patria e dovere, hanno contribuito a rendere libero e migliore! Pensando a loro, mi chiedo cosa direbbero oggi vedendo dove ci hanno portato questi politici. Un GRUPPO, una CATEGORIA unita può sicuramente farsi ASCOLTARE più che dal singolo.. Sostengo PIENAMENTE questa iniziativa che finalmente pensa a noi e ci unisce nella convinzione che: “NON PUO’ PIOVERE PER SEMPRE”..

    • marco
      novembre 6, 2013 a 4:39 pm #

      parlare e commentare i nostri disagi, non credo che basti bisogna attivarsi per dire basta….il problema è uscire fuori dal guscio e non fare finta di niente…. un tempo le persone credevano in certi ideali e capivano che le battaglie vanno combattute fino in fondo….noi certi diritti li abbiamo persi perchè ci siamo adagiati su successi che non eranio i nostri e quando le cose sono cambiate protestiamo..ripeto la nostra fragilità è credere di essere soli e individualisti….cioè separati…un abbraccio a tutti

  24. KIKKAeEVE
    novembre 14, 2013 a 1:04 pm #

    siamo titolari di un nuovo salone in alta val di susa.Siamo giovani e desideravamo questo salone più di ogni altra cosa al mondo…Maria Parnazzini è sempre stata per noi una motivazione forte per continuare a credere in ciò che facciamo…Dopo tanti anni l’abbiamo rivista a Milano Domenica e Lunedì e con nostra gioia abbiamo riscontrato che la sua carica è sempre a livelli altissimi…possiamo garantire che non troverete persone come lei,pronte a scendere in piazza per tutti noi solo ed esclusivamente per solidarietà…GRAZIE MARIA PARNAZZINI E GRAZIE A TUTTO IL TEAM TAGLIATI PER IL SUCCESSO.

    • Daniotti Denis
      novembre 17, 2013 a 1:31 pm #

      Sono anch’io titolare di un salone tagliati x il successo a Oderzo, ho letto la vostra risposta e posso assicurarvi che è d’avvero come voi scrivete! Poche oramai persone si interessano ad altre con lo stesso entusiasmo e dedizione della Signora Maria.

  25. SONIA FARO
    novembre 19, 2013 a 1:22 pm #

    finalmente…. io ci sono, ANDIAMO A DIFENDERCI…..

  26. novembre 22, 2013 a 2:50 pm #

    Buonasera signora Parnazzini,
    sono ricci ivonne ,sono venuta a pescara domenica e lunedi perchè ho voglia di rimettermi in gioco e volevo conoscere la realta di tagliati x il successo, devo dire che sono rimasta molto entusiasta di tutto quello che ho visto ,ma la forza ,la carica ,l’entusiasmo,la passione me lo ha trasmesso lei ,è per questo che ho deciso di cominciare un percorso con voi e mi farebbe piacere se lei potesse vedere il mio salone ,sarei felicissima di avere un consiglio da lei ! la ringrazio per tutto quello che fa per noi parrucchieri !GRAZIE

  27. giulio molinelli
    dicembre 30, 2013 a 1:16 am #

    buonasera mi chiamo Giulio..chiedo consiglio a tutti voi..sono nella morsa del sistema separati ..la mia ex fa parucchiera in nero a domicilio e dichiara di essere disoccupata io so dove svolge il domicilio ma non so come fare per ottenere un sopralluogo al momento delle sue mansioni della guardia di finanza..cosa posso fare???? grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: